Home » Blog » Crea la tua casa minimalista – seconda parte

Crea la tua casa minimalista – seconda parte

di Erica Pusceddu

In realtà non esistono delle linee guida prestabilite per rendere la tua casa minimalista. Cambia pian piano la tua filosofia e prova a mettere in atto i consigli che vedremo nell’articolo.

Seconda parte dell’articolo del blog Zenhabits.net, creato nel 2007 da Leo Babauta che ho tradotto per voi.

Crea la tua casa minimalista – seconda parte / Zenhabits.net

di Leo Babauta – Trad. Erica Pusceddu

In realtà non esistono delle linee guida prestabilite per rendere la tua casa minimalista. Cambia pian piano la tua filosofia e prova a mettere in atto i consigli che abbiamo visto nell’articolo Crea la tua casa minimalista – prima parte.

E alcuni suggerimenti che vorrei offrire a chiunque cerchi di avvicinarsi al mondo minimalista:

Una stanza alla volta

A meno che tu non faccia un trasloco, è difficile semplificare un’intera casa in una volta sola. Concentrati su una stanza alla volta e lascia che sia la tua oasi di pace. Usala per ispirarti a semplificare la stanza successiva e quella successiva ancora. Poi ripeti in tutta la tua vita!

Inizia dall’arredamento

Gli ingombri più grandi in ogni stanza sono i mobili, dovresti sempre iniziare a semplificare una stanza partendo da essi. Meno mobili hai, meglio è (entro limiti ragionevoli, ovviamente). Pensa a quali mobili possono essere eliminati senza sacrificare comfort e vivibilità. Scegli alcuni mobili semplici e chiari (esempio di un tavolino da caffè minimalista) con colori solidi e tenui.

Solo l’essenziale

Sia che guardi i tuoi mobili o qualsiasi altra cosa nella tua casa, chiediti se quell’oggetto è davvero essenziale. Se riesci a vivere senza di esso, eliminalo.

Pavimenti liberi

Ad eccezione dei mobili, i tuoi pavimenti dovrebbero essere completamente liberi. Niente dovrebbe ingombrare il pavimento, niente dovrebbe essere impilato, nulla dovrebbe essere riposto su di esso. Una volta che hai sistemato i tuoi mobili, togli tutto il resto dal pavimento: donalo, buttalo o trova un posto fuori dal tuo campo visivo.

Superfici libere

Stessa cosa vale per tutte le superfici piane. Non avere nulla su di esse, tranne una o due semplici decorazioni. Dona, cestina o trova un luogo nascosto per tutto il resto. Renderà tutto molto, molto più minimalista.

Pareti sgombre

Alcune persone appendono ogni genere di cose alle pareti, ma questo non è possibile in una casa minimalista. Libera le pareti ad eccezione di uno o due semplici opere.

Conserva le cose fuori dalla tua vista

Conserva tutto ciò che vuoi tenere in armadi e cassetti. Gli scaffali a vista possono essere usati per conservare libri o DVD o CD, ma non dovrebbero avere molto altro, tranne alcune semplici decorazioni, non intere raccolte di cose.

Elimina il disordine

Se stai ripulendo le superfici piane e il pavimento e conservando oggetti in armadi e cassetti, probabilmente dovrai eliminare qualcosa: è il momento giusto per fare del decluttering.

Semplici oggetti d’arte

Per evitare che una stanza sia noiosa, puoi mettere un semplice dipinto, un disegno o una foto, incorniciato con un colore tenue e uniforme, su ogni parete, se vuoi.

Decorazioni semplici

Come già detto, una o due semplici decorazioni possono servire come accenti per una stanza minimalista. Un vaso di fiori o una piccola pianta in vaso sono due esempi classici. Se il resto della tua stanza ha colori tenui, i tuoi oggetti di “accento” potrebbero avere un colore brillante per attirare l’occhio e dare a una stanza semplice un tocco di energia.

Finestre minimal

Utilizza per le finestre tende semplici a tinta unita oppure lasciale senza tendaggi. Troppi ornamenti intorno alle finestre creano disordine.

Motivi semplici

I colori a tinta unita sono i migliori per rivestimenti per pavimenti, arredi ed altro. Cerca di eliminare i motivi complessi, come fiori o pedine, che creano disordine visivo.

Colori attenuati

Come detto sopra, al leggero tocco di colore puoi aggiungere una nota di colore di “accento”, ma la maggior parte della stanza dovrebbe avere colori più delicati: il bianco è un classico minimalista, ma in realtà tutti i colori tenui e neutri che non affaticano gli occhi vanno bene (un esempio sono i colori della terra, come il blu, il marrone, i beige, il verde).

Revisiona ed elimina

Quando hai semplificato una stanza, probabilmente penserai che potrai fare di più. Dopo un paio di giorni riguarda tutto con un occhio nuovo. Cosa può essere eliminato? Cosa può essere messo lontano dalla vista? Cosa non è essenziale? Revisiona tutto dopo qualche mese.

Un posto per ogni cosa

In una casa minimalista è importante trovare uno spazio dedicato. Qual è il tuo posto frullatore? Scegli un punto e mantienilo. Per rendere le cose più efficienti trova dei punti strategici vicini a dove viene utilizzato l’oggetto.

Siediti, rilassati e divertiti nella tua nuova casa

Dopo aver lavorato duramente in una stanza, prenditi un momento per guardarti intorno e godertela. È così tranquillo e appagante! Questa è la ricompensa per il tuo duro lavoro. Che meraviglia!

Qui trovi il post originale

Se hai bisogno di aiuto per alleggerire e riorganizzare la tua casa, dai uno sguardo alla mia pagina dedicata alle consulenze.

Related Posts